richiedi-informazioni
bottone-mail-list

Piemonte, novità in materia di Certificazione energetica

fotovoltaico_chieri_91kw5La Regione Piemonte si è allineata alle ultime novità normative introdotte in teme dicertificazione energetica degli edifici. Difatti per mezzo della propria delibera di Giunta dello scorso 4 febbraio (n.17-7073) ha provveduto ad aggiornare la propria disciplina internta sulla certificazione energetica a riguardo degli attestati e delle procedure diaccreditamento dei certificatori.

Il passaggio dall’ACE all’APE anche in Regione Piemonte

E’ bene ricordare ora che con Decreto legge 4 giugno 2013, n. 63 il Governo ha fatto propria la Direttiva 2010/31/Ue inerente i nuovi criteri di prestazione energetica in edilizia, nota agli addetti ai lavori anche comDirettiva EPBD 2 (Energy Performance of Buildings Directive), che difatti sostituisce in toto la precedente Direttiva 2002/91/Ce. Tale decreto quindi, in vigore il dal 5 giugno scorso, ha aggiornato il Decreto legislativo 192/2005. Con la nuova normativa inoltre è venuta a cambiare in altresì modo anche la denominazione del cosidetto certificato energetico degli edifici: difatti a decorrere dal 5 giugno scorso, in fase di certificazione energetica di un edifico, non dovrà essere più emesso l’Attestato di Certificazione Energetica (ACE), ma bensì l’Attestato di Prestazione Energetica (APE). Pertanto, la Giunta Regionale Piemontese, intervenendo a cambiare la predecente Dgr n. 43-11965/2009, ha difatti stabilito che anche in Piemonte l’Attestato di Certificazione Energetica cambi nome e si trasformi in Attestato di Prestazione Energetica. Contestualmente, la medesima Delibera ha dato in via libera alla Direzione Innovazione Ricerca Università e Sviluppo Energetico Sostenibile di strutturare gli atti necessari affinchè il sistema informativo per la certificazione energetica degli edifici (SICEE) venga ad adeguarsi nel più breve tempo possibile alla nuova normativa interna.

Nuove procedure per l’accreditamento dei certificatori

L’oramai storico Dlgs 192/2005, che ha aveva reso norma giuridica il concetto di certificazione energetica degli edifici in Italia, stabiliva a suo tempo che vi sarebbero dovuti essere stati successive emanazione di diversi provvedimenti attuativi tra cui un regolamento con i criteri per l’accreditamento degli esperti a cui affidare la certificazione energetica degli edifici. Tali criteri vennero pubblicati solo nel luglio dello scorso anno, per mezzo del Dpr del 16 aprile 2013, n. 75. Ora, la Regione Piemonte, con la nuova delibera in tema di certificazione energetica degli edifici, va ad allinearsi in tutto all’attuale normativa nazionale, prevedendo pertanto che i criteri di accreditamento per i certificatori energetici siano quelli specificatamente “dettati dal Dpr 75/2013 in sede di accreditamento dei corsi di formazione per i tecnici a cui e? demandata l’attivita? di valutazione della prestazione energetica degli edifici“.

Fonte: EnergyManager.net

icon Deliberazione G.R. n. 17-7073 del 04-02-2014 (17.98 kB)

Banner_e-commerce_ecogenera_eu